120 anni della biblioteca: due settimane di mostra

Libri(amo) celebra i 120 anni della biblioteca Popolare – Luigi Ricca: per l’occasione verranno messi in mostra una novantina di libri rari antichi e di pregio che rappresentano i “gioielli” dell’ente bibliotecario codognese. L’ organizzazione -in capo all’assessorato alla cultura del Comune di Codogno- prevede due iniziative aggiuntive di enorme interesse: una sulla storica tipografia Cairo di Codogno (albori a fine Settecento, resa celebre da Gaetano Cairo che inventò il metodo tipografico della stereofeidotipia”) e una sul prezioso fondo musicale Giuseppe Ricca, raccolta di spartiti del Settecento ed Ottocento comprendente una “chicca” straordinaria: la lastra “numero I” del primo spartito a stampa edito dalla casa editrice Ricordi di Milano, ovvero Le stagioni dell’anno/ in quattro sonate a solo, composta dal chitarrista milanese Antonio Nava (1775-1826). Ne esistono solo due in Italia: una è a Caiazzo, nel Casertano, l’altra proprio a Codogno. Il Ricca (664 pezzi musicali) è uno dei tre fondi chitarristici ottocenteschi più importanti d’Italia.

Le esposizioni tematiche di LibriAmo approfondiranno poi la raccolta di storici libretti d’opera conservati dalla biblioteca (in esposizione anche alcuni libretti dell’ormai abbattuto Teatro Sociale di Codogno) e i diversi lasciti indirizzati nel tempo all’ente: quelli di Gaetano Cesari, Guido Raffaelli, Giuseppe Novello, don Nunzio Grossi, Franca Ciboldi, nonché le donazioni Alessandro Fiammenghi e Barbara Ferroni.

Per quanto riguarda i libri antichi tra manoscritti e incunaboli, la selezione effettuata è stata accurata: in mostra non mancheranno un antico ricettario farmaceutico manoscritto databile tra il 1491 e il 1510 e un testo teologico risalente alla seconda metà del Quattrocento, che era conservato presso il convento codognese di Santa Maria delle Grazie. Ci sarà anche un Ambrosii Calepini datato 1586, antico dizionario latino in dieci lingue (tra le quali l’ungherse e perfino il gallico e l’ebraico).

Tra presentazioni di libri, laboratori didattici e per bambini, serate del ciclo “Lib(e)ri di viaggiare”, saranno numerosi gli eventi a corollario di LibriAmo. Si segnalano l’incontro del 20 maggio con il dottor Pierdante Piccioni (che presenterà il suo secondo libro edito da Mondadori “Pronto Soccorso”) e la conferenza del professor Mario Giuseppe Genesi proprio sul fondo chitarristico codognese, con il concerto con chitarre storiche dell’epoca del chitarrista di fama internazionale Giacomo Parimbelli.

La mostra verrà inaugurata il 12 alle ore 11 e proseguirà fino al 27 maggio al vecchio ospedale Soave di viale Gandolfi con orari venerdì 16-19, sabato e domenica 10-13 e 16-19.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi