4 Novembre: San Carlo

Dedicò la sua vita a costruire ospizi e a prendersi cura dei bisognosi e dei malati, curando personalmente anche gli appestati. San Carlo nacque nel 1538 nella Villa dei Borromeo, sul Lago Maggiore, era il secondo figlio del Conte Gilberto. Intraprese molto presto la vita ecclesiastica, distinguendosi fin da subito per i suoi meriti scolastici. S. Carlo si trasferì giovanissimo a Roma, dove divenne cardinale all’età di 22 anni. Il Santo del giono nel 1563 fu consacrato vescovo e inviato sulla Cattedra di sant’Ambrogio di Milano, una diocesi molto vasta. San Carlo si operò affinché avvenisse una vera e propria riforma all’inteno dell’ordine ecclesiastico, e lui per primo diede l’esempio col suo operato. Infatti vendette buona parte dei suoi possedimenti per darli ai poveri e bisognosi, e fondò la Congregazione degli Oblati.</p>
<p>San Carlo fu anche vittima di un attentato, che fallì, in quanto assunse diverse volte posizioni scomode per gli interessi della parte corrotta del clero e non solo. Durante la peste del 1576 assistette personalmente i malati, e morì a 46 anni, consumato dalla malattia il 3 novembre 1584.

Il significato del nome Carlo e il suo corrispettivo femminile Carla deriva dal tedesco kart e significa uomo libero.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi