Sarà Alfredo Chiappori il nuovo direttore artistico del Premio Novello: scrittore e fumettista, fa parte dei padri del fumetto di satira politica moderno; il 74enne nato a Lecco ha pubblicato disegni sul settimanale Epoca, ha creato il personaggio di Up il sov-versivo, che comparirà per la prima volta sul mensile Linus, nel 1972 ha pubblicato il libro Alfreud, traduargo importantissima tappa per la sua carriera.

Il concorso, che quest’anno ha avuto come tema La famiglia sta arrivando alla sua fase conclusiva: l’inaugurazione della mostra delle migliori vignette avverrà sabato 13 gennaio alle 11, al Soave e l’esposizione sarà visibile fino al 4 febbraio; delle 392 illustrazoni arrivate da tutto il mondo, 250 verranno esposte alla mostra, mentre 60 saranno quelle in gara nelle due categorie di concorso (“professionisti” e “amatoriali”).

I disegni saranno valutati dalla giuria composta, oltre che da Chiappori e Silver, dai disegnatori Mario Gomboli e Alfredo Castelli, dall’assessore Rapelli, dal direttore de «il Cittadino» Ferruccio Pallavera, dal curatore della raccolta Lamberti

Emilio Gnocchi e dal presidente di Codogno Comics Antonio Dibari.