Chiesa di S. Teodoro o del Cristo

La chiesa sorse sulla contrada di Fombio, il quartiere trivultino per eccellenza, fra il Palazzo Trivulzino e l’Arco che segnava l’uscita dal borgo, da dove poi la strada, allargata dal cardinale Teodoro, si dirigeva verso Retegno e la Zecca.

Secondo le fonti la chiesa venne costruita fra il 1642 e il 1650 per volonta’ di alcuni benestanti di quella contrada, ma il progetto non fu probabilmente estraneo al cardinale, sia per l’omonima con il santo patrono che per il carattere aulico della costruzione.

L’architettura della chiesa è di un tale rigore nella geometrizzazione degli spazi che sembra chiamare in causa il massimo architetto e ingegnere trivultino, Giovanni Battista Barattieri. La chiesa venne poi completata nel 1700 con l’aggiunta della cupola. Benché le fonti riferiscano questa seconda fase edilizia all’architetto Carlo Antonio Albino, si deve tuttavia limitare il suo intervento alla semplice esecuzione del progetto originario del Barattieri, riconoscendogli al massimo le decorazioni esterne del triburio. La cupola infatti doveva essere prevista fin dall’inizio, essendo questa la conclusione più naturale di una pianta a croce greca.

 

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi