Crostata di frutti di bosco su letto di crema pasticciera

Crostata di frutti di bosco su letto di crema pasticciera
Il risultato finale è una torta che non fa in tempo ad arrivare sul tavolo che è già finita. Ve lo posso garantire perché quando la faccio i miei commensali l’apprezzano tantissimo. Ve la sconsiglio se avete poca pazienza, perché ci sono vari passaggi, anche se semplici, per arrivare al prodotto ultimato.
LISTA DELLA SPESA:
• Per la pasta frolla:
– 1 kg di farina 00 (se siete celiaci come me, potete fare 600 grammi di farina di mais o riso, e 300 grammi di fecola di patate, 100 grammi di farina di grano saraceno. Siccome sprovviste di glutine legano meno, io aggiungo sempre un chiaro d’uovo in più. Se preferite se no potete comprare il composto ELAH già predosato)
– 200 gr di burro freddo (il burro tagliatelo a dadini piccoli)
– 100 gr di strutto
– 4 uova intere (5 se piccole)
300 gr di zucchero
– 1 pizzico di sale
– la scorza di un limone grattugiata
– 1 bustina di lievito ( lo lievito è facoltativo, se lasciate riposare la pasta più a lungo non è necessario )
• Per la crema pasticciera:
– 5 tuorli (con gli albumi avanzati potete fare delle ottime meringhe, montandoli a neve ben ferma con dello zucchero a velo e cuocendole per un paio d’ore a 100º gradi nel forno ventilato, finché non risultano ben asciutte. Questo per non sprecare i bianchi lasciati a parte).
– 50 grammi di maizena (un cucchiaio da minestra se volete dosare a occhio)
– 1 baccello di vaniglia (o in alternativa l’aroma in boccetta alla vaniglia)
– 140 grammi di zucchero
– 400 ml di latte (intero o scremato a seconda se volete una crema più o meno calorica, in termini di corposità della crema non cambia nulla)
– 100 ml di panna da cucina (la panna è facoltativa, io la metto solo quando l’ho in casa, se mi dimentico di acquistarla metto la stessa dose di latte in più al posto della panna)
Per la guarnizione:
– frutta fresca a piacere, tagliata a pezzetti. Io ho usato i frutti di bosco ma potete assecondare i vostri gusti spaziando con l’uso di varia frutta o farcirla con un frutto soltanto.
Preparazione:
Per prima cosa prepariamo la base della torta. Mettiamo la farina su una spianatoia, e andiamo a mettere il burro tagliato a dadini e aggiungiamo poi lo zucchero e il pizzico di sale. Formiamo con questi ingredianti una forma a fontana, sulla cui cima andremo a mettere le uova e impastiamo il tutto energicamente finché non si sarà compattato tutto e l’impasto abbia la forma di un panetto che non si sfalda e non sbriciola.
Avvolgiamo la sfoglia in una pellicola trasparente e lasciamola riposare un paio d’ore in frigo. Passato il tempo necessario, prendiamo la sfoglia e, dopo aver imburrato e infarinato la teglia, stendiamo la pasta è facciamola aderire bene ai bordi. Poi mettiamola in forno a 180/190° gradi per 35/40 minuti, finché non sarà ben asciutta e avrà assunto una bella doratura. Tiriamo fuori la frolla cotta e lasciamola raffreddare completamente prima di estrarla dalla taglia, se no si rompe in mille pezzi!!
Passiamo ora alla preparazione della crema pasticciera. Prendere il baccello di vaniglia e apritelo incidendolo per la lunghezza ed estraete i semini che si trovano al suo interno. Conservate i semini perché serviranno successivamente. Prendete una casseruola dal bordo alto e mettetela sul fuoco con il latte, la panna e il baccello svuotato dai semini e portate a bollore.
Prendete i tuorli che avrete in precedenza diviso dagli albumi e metteteli in una scodella assieme allo zucchero e ai semini di vaniglia e sbatteteli con una frusta elettrica fino ad amalgamarli bene, e solo quando avrete un composto omogeneo setacciate all’interno la maizena assicurandovi che non si formino grumi e mescolate bene il tutto per amalgamare gli ingredienti.
Togliete il baccello dal latte sul fuoco e prendete un mestolo di latte per stemperare il composto di tuorli e zucchero. Una volta ottenuto un composto più liquido versatelo nella casseruola con il latte e mescolate con la frusta finché la crema non si addensa, quindi tiratela giù dal fuoco e mettetela in una scodella a raffreddare coperta da pellicola trasparente.
Mentre la crema si raffredda lavate e asciugate accuratamente la frutta e tagliatela a fettine sottili e omogenee. Una volta tagliata la frutta, sformate dalla teglia la vostra base di crostata, ormai completamente fredda, e copritela in superficie con la crema pasticciera a temperatura ambiente. Posizionate poi la frutta a piacere decorando la torta a vostro piacimento.
La torta è pronta!
Ricetta di Elettra Così la.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi