Cudogn e la so Gent.it presenta : Lamberti Carlo

Carlo Lamberti, fu l’ultimo esponente di una facoltosa famiglia di Codogno.
Di animo artistico, frequentò con passione circoli culturali ed artistici.
Qui conobbe amici pittori come Pietro Belloni Betti, Arturo Tosi, Emilio Gola,
Giorgio Belloni e il giovane nipote Giuseppe Novello.
Senza alcuna scuola, ma spinto solo dall’amore e molta modestia si cimentò
nell’arte pittorica.
Alcune sue opere sono tuttora conservate alla “Permanente di Milano”.
Raccoglie nel mentre opere di famosi artisti lombardi:
Angelo Pietrasanta (di cui abbiamo parlato nel precedente articolo), Eugenio Ginous,
Tranquillo Cremona, arrivando a formare una preziosa collezione per la sua città natale; Codogno.
Carlo Lamberti oltre all’animo artistico fu abile amministratore dei propri beni. Grazie a questa sua
 qualità egli lega ogni suo bene alla fondazione che porta il suo nome e che il comune di Codogno
apre al pubblico, onorando quest’uomo nei suoi aspetti peculiari: il generoso benefattore e il
delicato artista. Spesso le opere della pinacoteca vengono richieste da altri musei
o in occasione di mostre in Italia e all’estero. Le opere conservate in questo palazzo del ‘700 sono più di duecento: dipinti, acquarelli e sculture. 
 I lasciti e le donazioni a favore di questa fondazione, permettono di migliorare la
raccolta artistica della città, mantenendo vivo lo spirito di Carlo Lamberti.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi