Cudogn e la so la Gent presenta: Angelo Pietrasanta e le sue opere

Nato a Codogno nel 1834, studiò all’accademia di Brera.  Fu un artista non particolarmente prolifico, ma estremamente scrupoloso e di raffinata tecnica.
Autore soprattutto di ritratti, ottenne il successo con il dipinto ” Gli orti rucellai”, esposto a Brera e acquistato in seguito da Vittorio Emanuele II per
Palazzo Reale a Milano, dove è tuttora collocato. Fra le sue opere principali si ricordano:
– Un dipinto che ritrae Lucrezia Borgia, conservato a Parma che gli valse una medaglia di bronzo nel 1870, in occasione dell’esposizione nazionale delle
belle arti.
– Un dipinto che ritrae Cola di Rienzo, oggi all’accademia di Brera.
– A Codogno, sue sono le decorazioni della Cappella Biancardi, sita nel cimitero locale, dove affrescò “la giustizia e la carità”.
La maggioranza dei suoi ritratti furono dipinti proprio a Codogno.  Quasi tutte le sue altre opere sono rimaste custodite nelle dimore di nobili e importanti
famiglie codognesi. Molte di queste opere sono oggi conservate alla fondazione Lamberti.
La morte lo colse ancora giovane a Milano nel 1876. Nel centenario della sua nascita il comune di Codogno gli dedicò una mostra di quaranta dipinti.
Ne derivò un forte interesse da parte dei critici d’arte e nel 1956 alcuni suoi dipinti, furono esposti alla “Mostra del ritratto femminile”, tenutasi alla
Permanente di Milano.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi