Il Castello di Chignolo Po è una delle opulente residenze castellane site nella campagna lombarda.

Conosciuto come la Versailles della Lombardia, è un tripudio di bellezza e raffinatezza che vale la pena visitare. il Castello risalente al 1200, fu trasformato nel Settecento in reggia principesca.

Oggi il Castello di Chignolo Po appare ancora in tutto il suo splendore, circondato dalle campagne
pavesi.

La sua parte più antica è la torre, edificata all’epoca dal re longobardo Liutprando come presidio sul Po e sulla via Francigena tra il nord Europa e l’Italia, frequentata soprattutto dai pellegrini diretti verso Roma.  La torre svetta imponente, presenta una forma quadrata, dotata di merlature, impreziosita da una loggetta ed offre un spettacolare colpo d’occhio.Il Castello si presenta come una maestosa costruzione in cotto, sovrastata da una galleria sporgente, sostenuta da mensole in pietra. Ogni finestra è incorniciata di bianco.

All’interno si possono ammirare gli appartamenti in cui furono ospitati Papa Clemente XI, Napoleone Bonaparte e Francesco I d’Austria, nonché il famoso salone da ballo sul cui soffitto è dipinta la gloria delle quattro stagioni.

Attraversando le splendide stanze del Castello, potrete ammirare affreschi, stucchi e statue, sarà come rivivere l’atmosfera di un tempo passato.

Il Castello è inoltre sede del Museo di Storia della civiltà agricola lombarda, nato per riunire le molteplici realtà storiche che hanno costruito il fondamento delle  attività agricole della bassa padana e del Museo lombardo del vino. E’ infatti impossibile perdersi la visita agli affascinanti sotterranei dove, veniva prodotto e conservato il vino.

 

        Ultimo ma non per magnificenza è il giardino all’italiana che circonda la reggia.