Da qualche giorno sono stati ufficializzati i dati sull’evento che si è tenuto questo autunno:

L’incasso dei biglietti è stato di circa 12mila euro (4.105 ticket venduti), a cui vanno aggiunti altri 3.494 tagliandi che fanno parte delle cartoline invito comprate dalle imprese. È invece di oltre 156mila euro l’incasso degli spazi prenotati dagli operatori (circa 190); l’affluenza conta la cifra record di 25mila persone.

La giunta pensa già all’anno venturo, che vedrà molteplici sfide: tra gli obiettivi c’è quello di allargare il calendario delle iniziative, spalmando eventi su tutto l’anno con proposte come la fiera del latte e la fiera del cavallo, ma anche attraverso progetti di più ampio respiro, come la fiera degli sposi.

Idea principale sarebbe quella di creare un organismo come l’Ente Fiera che si occupi direttamente della gestione dell’evento e delle iniziative che prevede, un organismo più “snello” e che punti alla massima efficienza. Infine, si punterà alla riqualificazione della struttura, sperando nei fondi messi a disposizione nel 2018 per la provincia (7 milioni in tutto).

La giunta conferma che tra marzo e aprile verrà proposto il calendario con gli eventi dell’anno.