Fontana presidente, a Codogno conferma per il centrodestra

Dopo Camera e Senato, anche alla Regione a trionfare è il centrodestra. Dei 12142 elettori chiamati al voto, alle urne si è presentato il 71,73% (8710 votanti) e di questi 4395 ha scelto Attilio Fontana come proprio presidente. La coalizione di centrodestra ha portato a casa il 51,85%, con la Lega a fare la parte del leone con 2986 voti e il 36,85%. Sono 877 invece i voti andati a Forza Italia (10,82%), 247 quelli di Fratelli d’Italia (3,04%), 60 per Noi con l’Italia-Udc (0,74%), 49 a Energie per la Lombardia (0,60%) e 43 per Partito Pensionati (0,53%). A più di 20 punti percentuali troviamo il centrosinistra che appoggiava Giorgio Gori. I voti raccolti sono 2357 (27,81%). La maggior parte dei voti sono stati raccolti dal Partito Democratico (1935) che si è fermato al 23,88%. Il secondo partito della coalizione è Lombardia per le autonomie che raggiunge l’1,04% (85 voti). Sotto l’1% invece le altre quattro liste a sostegno di Gori. Gori Presidente raccoglie solamente 59 preferenze (0,72%), Italia Europa Insieme 47 (0,58%), Civica Popolare 35 (0,43%) e Lombardia Progressista 15 (0,18%). Terzo partito codognese il MoVimento 5 Stelle che raccoglie 1411 voti (17,41%), seguito da Liberi e Uguali (2,04% con 166 voti) e Sinistra per la Lombardia (1,07%, 87 voti). Veniamo alle preferenze. Leader è Patrizia Baffi del Pd con 449 (104 per l’altro candidato Federico Moro che porta quindi il numero totale di preferenze del Pd 553). Seconda piazza per Pietro Foroni con 285, che sommate alle 44 di Selene Pravettoni porta quelle della Lega a 329. Lontanissimi gli altri partiti. Quelle raccolte da Forza Italia sono 66 (49 per Oscar Fondi e 17 per Elena Alda Maiocchi), 37 per il M5s (33 per Marcello Antonio Mosesso e 4 per Anna Maria Laguardia), 25 per Sinistra per la Lombardia (testa a testa tra i due candidati vinto da Silvana Cesani con 15 preferenze contro le 10 di Claudio Corbellini), 14 per Liberi e Uguali (10 Laura Balzarini, 4 per Claudio), 12 per Fratelle d’Italia (7 Giuseppe Carlin e 5 Paola Metalla), 7 Noi con l’Italia-Udc (tutte a favore di Angelo Madonini), 6 Lombardia per le autonomie (equamente divise tra Vincenzo D’Amico e Sabrina Maggi) e 3 Civica Popolare (2 Lucia Rossi e 1 Marco Zaninelli), 3 Lombardia Progressista (tutte per Ornella Carrera). Chiudiamo con le 2 preferenze di Italia Europa Insieme (a favore di Giuseppe Luigi Visigalli) e Partito Pensionati (la totalità per Domenico Ossino).

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi