Il Castello Di Lerici.

Il castello di Lerici è una fortificazione a base poligonale che si erge in posizione dominante sul promontorio roccioso dell’insenatura di Lerici. Il castello fu costruito a partire dal 1152 e subì numerose trasformazioni ad opera delle repubbliche marinare di Genova e Pisa che se ne contendevano la proprietà a causa della sua posizione strategica. Solo nel 1555 il castello cominciò ad assumere l’aspetto attuale, quando, per volere dell’Offizio di San Giorgio, vennero ultimati i lavori e, per suggellare l’evento, venne fatta appendere una lapide ancora oggi visibile sulla porta d’ingresso.

La storia della costruzione del castello, e con esso del porto e del borgo, è ancora oggi incerta: pare che la prima versione del castello fosse una torre di avvistamento eretta allo scopo di difendere il promontorio ligure dai frequenti attacchi nemici.

La prima notizia certa sull’esistenza del porto Lerici deriva da Claudio Tolomeo il quale, nella sua Geografia del II secolo d.C., menziona il porto di Lerici come attracco sul litorale tra Pisa e Genova. Nella documentazione di Claudio Tolomeo, tuttavia, non viene nominato alcun castello ma, secondo lo storico rinascimentale Francesco Gonetta, già in quel periodo sarebbe esistita una torre d’avvistamento volta alla difesa del porto, cui sarebbe seguita poi l’edificazione del castello.



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi