Il sito www.cudognelasogent.it da passione ad attività.

L’idea di costruire il primo portale della città di Codogno è partita da Pozzoli Marcello, creatore e  amministratore della omonima pagina Facebook .

E’ iniziato tutto per gioco, poi trovandomi disoccupato ho notato che nella bassa lodigiana non esisteva un portale  inerente e specifico per Codogno. Ho notato che alla popolazione di Codogno e dintorni, mancava un punto di riferimento basato sulla tradizione locale, sui ricordi della vecchia Codogno, sulle storie dagli anni ’30 fino ad oggi. Incuriosito io stesso di quello che la mia cittadina ha dato nel passato, ho deciso di creare un sito per gioco, per passione. Dopo nemmeno un mese sono stato contattato da alcune aziende locali dove mi chiedevano dello spazio pubblicitario, da poter inserire sul mio sito. Quindi ho aperto una partita iva e ho cominciato con le ricerche, intervistando cittadini codognesi e facendomi raccontare la loro vita proprio negli anni passati. Ogni giorno scopro un valore aggiunto di Codogno e dei paesi limitrofi. Scopro storie fantastiche che non potevo nemmeno immaginare. Sono entusiasto di tutto. Il sito fino ad oggi conta più di 20 aziende commerciali e stanno aumentando sempre di più, quindi ho deciso di allargarmi con l’apertura imminente di un ufficio situato in Via Verdi a Codogno e verrà inaugurato a fine ottobre. Il mio sito varia con tantissimi argomenti, oltre al commercio locale, ci sono categorie che parlano di sport, ricette ( dove la popolazione può inviarle), associazioni culturali dove possono madarmi i loro eventi,  tradizione locale dove si parlerà dei personaggi storici e artisti contemporanei, storie del lodigiano e  a breve partiranno nuove rubriche ” denominate ” la posta del cuore”, dove chi vorrà potrà inviarmi dei racconti di qualsiasi genere, poesie, anedotti ecc ecc e una rubrica sugli animali,  il meteo e l’oroscopo. Poi  con l’anno nuovo nascerà anche la rubrica dei compleanni e dei necrologi locali. Insomma di tutto e di più. Vorrei che il sito, diventasse un punto di riferimento per tutta la popolazione codognese e  dintorni. So che ci vorrà del tempo ma la strada è quella giusta.

Per collegarsi al sito basta uscire da facebook e digitare www.cudognelasogent.it

Scusate se lo specifico ma  ho notato che molte persone, pensano che il sito si trovi su facebook.  Il sito è come se fosse Il Sole 24 ore, Il Giorno, La Libertà, con la differenza che non si parlerà mai di cronaca e di politica.

Qualche notizia sul fondatore:

Pozzoli Marcello ( Codogno 11/7/1974) fondatore e ideatore del primo portale della città di Codogno.

Dopo gli studi dell’obbligo,  all’età di 15 anni comincia a lavorare con il padre nel laboratorio di argenteria a Milano fino all’età maggiore.  Ribelle ed estroverso, decide di non seguire le orme del padre  e comincia a lavorare in varie ditte e aziende locali, fino a che nel 2013 la ditta nella quale lavorava da 8 anni chiude per via della crisi finanziaria italiana. Non si perde d’animo e dopo vari lavoretti saltuari, coltiva ogni giorno di più la sua passione per l’informatica che fin da ragazzino non ha mai abbandonato.

Nel 2014 crea sul social Facebook il gruppo : Cudogn e la so Gent, poi trasformato in pagina.

Nel 2016, dopo aver partecipato alla campagna elettorale sostenendo la sezione della Lega di Codogno, decide di abbandonare la politica per poter concentrarsi totalmente al suo attuale progetto. Ad ottobre del 2017 va on line il sito. Vanta in media 4 mila visualizzazioni al mese e sono sempre in forte crescita, dovuta anche alla sua caparbietà di diffondere  giornalmente, in tutti i suoi canali , gli articoli pubblicati sul sito. Proprio poggi il sito ha raggiunto le 50 mila visualizzazioni.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi