Insegnare la matematica attraverso la musica, la danza e il corpo

A partire da ottobre 2017 alcuni docenti di Codogno sono impegnati nel “Maths in motion”, un progetto Erasmus KA2 sull’insegnamento della matematica condotto attraverso l’utilizzo del corpo e del movimento. All’interessante iniziativa, che terminerà nel 2020, partecipano Luisa Lenta e Natalia Ghidotti per la Primaria San Biagio, Valentina Bramè per la Primaria “Annua Vertua Gentile”, Giorgia Passerini per la Secondaria di Primo Grado, Patrizia Sguazzi e Enrica Steffenini per l’Infanzia “Nino Rapelli”, Lorella Rossetti per l’infanzia Resistenza. Il progetto è cofinanziato dal Programma Erasmus Plus dell’Unione europea e vede l’incontro di partecipanti provenienti da Bulgaria, Italia, Romania, Finlandia, Grecia, Danimarca e Olanda ed è proprio qui che si è svolto il primo incontro, ad Ommen lo scorso ottobre, per pianificare le attività. A febbraio si è invece concluso il primo learning/training/ teaching/activity durato 6 giorni, sempre a Ommen, dove i partecipanti hanno lavorato per sperimentare situazioni informali di apprendimento della matematica aiutati dalla musica, dalla danza e da situazioni di gioco: la sperimentazione si è alternata con l’ideazione di nuovi moduli di insegnamento della matematica in modo alternativo e innovativo, perché potessero risultare inclusivi e interessanti per gli alunni.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi