La Chiesa di San Biagio e della Beata Vergine Immacolata.

La parrocchiale di San Biagio e Santa Maria Immacolata di Codogno è stata realizzata, nella sue forme attuali, a partire dal 1511 su edificio preesistente. Il progetto di edificazione fu completato con la realizzazione, nel 1584, dell’attuale facciata in cotto su progetto dell’architetto cremonese Giovanni Battista Regorino o Regorini.

foto di Mario Giovannini in esclusiva per cudognelasogent.it

Nel 1612 fu terminata la torre campanaria portata all’altezza attuale riutilizzando i mattoni dei demoliti torrioni del Castello. Nei decenni successivi all’edificio furono apportate significative modifiche con la chiusura delle preesistenti finestre laterali (murate – ma ancora parzialmente visibili sul lato della piazza Cairoli – e sostituite dagli attuali finestroni a tutto tondo) per permettere la realizzazione degli altari nelle navate laterale soprattutto delle due cappelle del Rosario e di San Biagio che andarono a modificare l’originale impianto a croce latina.

Tra il 1985 e il 1990 l’amministrazione comunale di quel tempo, progettò il rifacimento della Piazza XX Settembre e per una non logica, fecero sparire un gradino della Chiesa, il quale portò molti disagi alle attività commerciali presenti perchè ogni qualvolta pioveva, l’acqua era presente nei locali. Successivamente il problema venne risolto.

@riproduzione riservata.



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi