La festa del papà attraverso i miei occhi.

Ho sempre avuto un rapporto burrascoso con mio padre, contrasti durati fino a poco tempo fa. Mi ostinavo nel far valere il mio punto di vista della vita. Volevo insegnare con presunzione che fossi sempre dalla parte della ragione, non ottenendo risultati positivi ma solo discussioni e tanto altro di negativo. Poi misi il mio orgoglio in un cassetto e feci un passo indietro. Non fu facile ma il risultato sperato per tanti anni arrivò. Era proprio li sotto al mio naso ma non me ne sono mai accorto. Mio padre mi ha cresciuto con poche parole e con tanto affetto nascosto in molti gesti quotidiani. Quando raggiunsi la maggiore età cominciò nel crescermi .

Mio padre mi ha insegnato sempre nel distuinguermi , mio padre mi ha insegnato che dovevo contare sempre e solo su me stesso, mio padre mi ha insegnato a prendere le mie responsabilità, mio padre non ha mai tappato le ali dei miei progetti, mio padre con il suo carattere schivo e asociale, istintivo mi ha insegnato ad non fidarmi di tutte le persone che mi circondano. Mio padre nonostante siamo uguali e diversi a modo suo mi vuole bene, anche se non me lo dirai mai, ma io lo so che è cosi.


Amate i vostri genitori prima che sia troppo tardi. Mettete da parte il vostro orgoglio, fate sentire la vostra presenza con una chiamata anche di trenta secondi, coccolateli che la vita non è eterna, ne per loro, ne per noi. Non dimenticatelo mai.

@riproduzione riservata.



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi