La storia di Codogno narrata a fumetti

Raccontare vicende di Codogno a fumetti, partendo dalla preistoria e arrivando ai giorni nostri: è questo il progetto creativo attivato dall’associazione Codogno Comics, i cui allievi -ma anche lo stesso presidente Antonio Dibari- sono da qualche settimana alle prese con matite, fogli e inchiostro. Il progetto dà libero sfogo alla creatività di ognuno: gli indirizzi base sono uguali per tutti, ma ciascun allievo potrà sviluppare il racconto a suo piacimento: all’opera ci saranno gli allievi Giuseppina Polenghi e Mario Penxho di Casalpusterlengo, Claudia Freddi e Renata Ongaro di Fombio, Valentina Mercanti di Codogno.

Le singole storie partono da informazioni attendibili e da fonti storiche “certificate” come le Memorie storiche del regio borgo di Codogno scritte nel 1761 dal frate Pier Francesco Goldaniga e dalle ricerche del maestro Tranquillo Salvatori. Diverso materiale  è stato fornito dal codognese Pino Reguzzi.

Vista la complessità del percorso che parte dalla preistoria, il progetto si svilupperà su più annate didattiche, anche se alcune tavole a fumetti hanno già avuto una preliminare visibilità al Soave a inizio anno durante la mostra del Premio Novello.

 

 

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi