La ruota della vita

C’è stato un periodo in cui mi arrabbiavo un sacco; un periodo in cui pretendevo le cose giuste, quelle fatte bene. Mi si accortocciava lo stomaco e diventavo un tutt’uno coi singhiozzi.

Poi crescendo, ho imparato a lasciar perdere. Non perche’, oggi, mi importi di meno.

Pero’ ho imparato che il tempo restituisce il conto a tutti. Che non si puo’ far finta per sempre.Che prima o poi, la natura, l’indole, la vera essenza di quel che siamo, viene fuori.

E a quel punto, poi, la maschera non si appiccica piu’. Ci si puo’ riempire la bocca di mille parole; ma, quando quelle parole non sono le tue, poi, la vita le riconduce al mittente. Non porto rancore e non nutro vendette: non sarei la persona che sono, altrimenti.

Lascio che la vita faccia il suo. Che il tempo metta tutto in ordine. E nel mentre vado avanti, senza stancarmi di cercare il meglio. Quello autentico. Non costruito, quello per cui ho continuaro a fare del bene, anche quando ricevevo mancanze. Ho messo sempre il cuore dalla parte giusta, e questo, prima o poi, la vita se lo ricordera’.

Tutto arriva per chi sa aspettare.

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi