” Le Angùrière ” di Zoppetti

Le angùrière, un tempo molto diffuse oggi come tante altre cose, sono quasi completamente scomparse dal nostro territorio. Una della più famose a Codogno, era quella di Zoppetti, la quale si trovava vicino al ” Madunin” sulla vecchia strada che portava a Cavacurta.

Quando faceva molto caldo, intere famiglie e anche intere compagnie di giovani passavano le serate nelle ” angùrière”. Per tenere fresche le anguerie le lasciavano dentro ai ” segiòn” e ai ” bagnin” pieni d’acqua. il Signor Zoppetti le vendeva a fette e una dopo l’altra, con poche lire si riusciva a mangiarne anche una intera.

Se qualcuno si meravigliava e ti esclamava: ” ma tè no esagerad”? felice di essere stato notato, rispondevi ” tant l’è tùta acqua”. Quelle rotonde di colore verde scuro, grosse come un pallone da basket, le chiamavano le italiane, quelle verde chiaro, di forma quasi ovale, venivano chiamate le americane. Se una fetta non era abbastanza dolce, Zoppetti, persona sempre allegra e sorridente, senza farselo ripetere due volte, te ne regalava un’altra.

Per chi avesse dei ricordi particolari riguardanti la sua infanzia e le angùrière e volesse condividerle con la  cittadinanza codognese, può portale il proprio materiale presso la sede del sito, che si trova in Via Verdi n°20 a Codogno oppure mandare un’email : info@cudognelasogent.it

Per chi volesse una stampa delle foto storiche può passare in Via Verdi al n°20.

@riproduzione riservata.

 

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi