Nove squadre per sei posti playoff

Dietro alla coppia Trieste-Bologna ormai è lotta aperta per un posto playoff. Se le due regine del girone Est sembrano ormai tranquille delle loro posizioni nella post season, dietro invece sono sei le squadre raccolte in soli 4 punti. Partiamo dai friuliani e dagli emiliani. I primi hanno battuto nel match più interessante della serata 97-79 Ravenna. A brillare per la capolista è il talento Janelidze che ne mette 21 nella prima partita della stagione in cui gioca più di 35′. Doppia doppia anche per Cavaliero che chiude con 16 punti e 10 rimbalzi. A Ravenna non basta invece il solito Rice che a referto mette ben 26 punti tirando col 64% da 2. Punteggio più basso e vittoria meno larga per la Fortitudo Bologna. A Verona, altra formazione come Ravenna in lotta per la terza posizione, i ragazzi di Boniccioli passano 67-54. A guidare i secondi della classe il trio tutto italiano e d’esperienza Mancinelli-Fultz-Ciciarini che chiude con 13 punti a testa. Malissimo invece Verona che si ferma al 39% da 2 e al 19% da 3, con i soli Jones e Udom che scollinano i 10 punti. Aveva la possibilità di staccare le altre e collocarsi solitaria al terzo posto Udine, ma a Ferrara a passare sono i padroni di casa 92-77. Ottima partita per i ferraresi di Cortese e Moreno. Il primo raccoglie 8 rimbalzi e segna 28 punti, mentre il secondo chiude con 15 punti e distribuisce 9 assist. Tira bene ma non abbastanza Udine invece che trova solo in Dykes, 12 per lui, e Bushati, 14 con tre triple, due giocatori costanti su entrambi i lati del campo. Chi invece non si ferma più, e sale a 26 punti e al quarto posto, è Treviso che asfalta Mantova 84-67. Veneti che mettono un punto definitivo nei due quarti finali con uno Swann in gran serata che ne mette 21 in 25′ e un Antonutti da 14 punti in 21′. Per Mantova solita gran partita di Moraschini, 20 punti, e l’ex Assigeco Bobby Jones, 16 e 21 di valutazione finale. Vittorie di peso in ottica playoff invece per Imola e Forlì, che cerca di reinserirsi in post season. Imola supera 90-84 Orzinuovi, facendo quindi un favore anche all’Assigeco, con un Alviti da 19 punti e 11 rimbalzi e la coppia americana Bell-Wilson da 17 punti. Vicino alla doppia doppia Strautins per Orzinuovi, 13 punti e 9 rimbalzi, mentre Smith ne mette a referto 24 “fermandosi” a 5 rimbalzi. I soliti Naimy e Jackson, 15 e 29 a referto per i due più in forma dei forlivesi, invece guidano Forlì ad una nuova vittoria per 95-84 su una Montegranaro in piena crisi ormai. Quest’ultima cerca di aggrapparsi ai 34 punti di Powell, ai 25 di Corbett e alla solida prova di Amoroso che a 9 punti aggiunge altrettanti rimbalzi, ma non basta per i marchigiani che da possibili primi della classe ormai sono scivolati al quinto posto con vista sesto-settimo. Chiudiamo con la vittoria di Jesi a Bergamo. Un 99-86 che vede un solo grande protagonista, il pistolero della 21esima giornata del girone Est, Kenny Hasbrouck. Ex miglior marcatore della scorsa stagione dell’Assigeco, la guardia americana chiude con 47 punti e cifre mostruose. Da 2 Hasbrouck tira 10/12, 83%, e 53% da 3, 8/15. Passa sottotraccia invece per Bergamo i 24 punti di Solano e i 12 e 8 rimbalzi di Bozzetto.

21esima giornata girone Est Serie A2: Imola-Orzinuovi 90-84; Piacenza-Roseto 72-67; Trieste Ravenna 97-79; Forlì-Montegranaro 95-84; Treviso-Mantova 84-67; Ferrara-Udine 92-77; Verona-Bologna 54-67; Bergamo-Jesi 86-99

Classifica: Trieste e Bologna 32; Udine, Treviso, Montegranaro e Verona 26; Ravenna 24; Mantova, Ferrara, Jesi e Imola 22; Forlì 18; Piacenza 16; Orzinuovi e Bergamo 8; Roseto 6

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi