Perché Via Gorini viene chiamata “il Lumino”?

Il santuario della Madonna di Caravaggio nasce per custodire un dipinto a cui sono stati attribuiti molti miracoli e alcune leggende. La prima e più conosciuta è quella che diede nome al famoso Lumino (oggi via Gorini).

Si narra che una fredda sera dell’inverno del 1710 alcuni signori si fossero ritrovati, come d’abitudine, per una partita a carte ma nel bel mezzo della partita, l’olio della lucernetta si esaurì lasciandoli completamente al buio.

Avendo terminate le scorte d’olio e desiderosi di continuare la partita, i giocatori pensarono a una possibile soluzione per riportare la luce sulle carte da gioco finché a uno di loro non venne un’idea e uscì per andare a prendere la lampada accesa che ardeva davanti all’immagine della Madonna.

Una volta arrivato al cospetto del santuario fece come aveva pensato ma, subito dopo aver oltrepassato il perimetro della cappella, il lume si spense. Sorpreso e un po’ deluso, il giovane riportò la lanterna al suo posto dove, con suo grandissimo stupore, vide la fiamma riaccendersi.

Provò più e più volte a trasportare il lume ma la situazione si ripeté ogni volta uguale a se stessa e dovette tornare dagli altri a mani vuote.

“Du èla la lücerna?” gli avranno chiesto i compagni. “La Madona la voel no!” si sarà giustificato lui.

 

Da allora tutti ne parlarono e la notizia del miracolo si diffuse a macchia d’olio dando origine alla corsa dei devoti per moltiplicare il numero delle lampade, il cui olio veniva spesso utilizzato per curare malattie e lenire sofferenze.

 

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Discussion

  1. francesco rossi

    Solo oggi ho avuto modo di visionare “Cudogn e la so gent” il portale della della Citta’ di Codogno. Da codognino che, da quasi quarant’anni, non risiede in Codogno ma che sempre ha Codogno nel cuore voglio complimentarmi con il gruppo componente la redazione per l’iniziativa avuta. Quando torno a Codogno per le vedere il mio Codogno Calcio e passo nelle vie cittadine faccio una semplice considerazione “ho avuto la possibilita’ di visitare molte realta’ in giro per il mondo ma Codogno e’ tutta un’altra cosa”. Grazie. Francesco Rossi



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi