Rudy Tagliafierro e la finale sfiorata

E’ finita ieri sera l’avventura del codognese ” Rudy” nel programma di Hell’s Kitchen. Nel corso della puntata la squadra blu ( la squadra di Rudy)  avendo perso la sfida iniziale per indossare la famigerata ” giacca nera”, ha dovuto sostenere una prova per decretare il primo escluso per la finale che verrà disputata il 21 dicembre. Il primo escluso della serata è stato Diego Bencetti, diventato nel corso del programma un grande amico del nostro Rudy. Lo Chef Cracco ha dovuto scegliere a chi donare l’ultima giacca prevista proprio tra Diego e Rudy e la giacca è stata affidata proprio a Rudy. 

 Durante il servizio serale i cuochi rimasti in gara hanno dovuto eseguire un servizio molto arduo, soprattutto con la tensione che ogni sbaglio poteva essere fatale per arrivare alla fatidica finale. Il risultato del servizio è stato giudicato non all’altezza e in nomination sono finiti proprio Rudy e Mayla. La prova finale per arrivare in finale era di cucinare un ” soufflé” e quello cucinato meglio tra i due concorrenti è stato quello di Mayla.  Purtroppo il nostro concittadino è stato eliminato ad un soffio dal sogno di poter competere per aggiudicarsi un contratto da Executive Chef in uno dei ristorante dell’hotel 5 stelle J.W. Marriot Venice Resort & Spa, sull’isola delle Rose nella Laguna di Venezia.

Nel corso delle puntate i molti faccia a faccia tra lui e lo chef Cracco non sono passati inosservati sia dai media, sia da altri siti che come me scrivono notizie. La differenza però sta come si scrive una notizia. C’è chi ci “gioca” dentro per aver qualche migliaia di visualizzazioni in più e  c’è chi come me scrive con il cuore e se ne frega delle visualizzazioni. Rudy è stato  schernito  in più riprese  da alcuni siti e anche da reti televisive solo perchè le sue espressioni mostravano i suoi veri sentimenti, come per esempio quando lo Chef Cracco lo ha definito ”  sei un uomo o un barboncino”. Vorrei vedere chi lo ha schernito, trovarsi di fronte a personaggi importanti come Cracco o come il direttore di qualche albergo con esperienze mondiali e non far trasparire l’emozione magari con qualche lacrimuccia ( le lacrime non fanno una persona fragile, anzi…) sentirsi dire che il piatto appena cucinato è FANTASTICO.  Quando ci si impegna nella vita nel proprio sogno partendo da zero e si arriva ad ottenere risultati come in questo campo  ottenuto da Rudy, le emozioni escono, i sacrifici fatti durante la vita, le rinunce del divertimento e le ore a studiare sono tutte concentrate in quel “pianto” o ” lacrimuccia”. 

L’esperienza accumulata in questa trasmissione da parte di Rudy, verrà trasformata  insieme al suo amico e cuoco Diego Bencetti, realizzando corsi di cucina.  Troverete tutte le indicazioni su questo sito. 

Non ci resta che aspettare il prossimo anno …

@riproduzione riservata.



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi