Si riapre la lotta salvezza e per la vetta

Altro fine settimana di risultati sorprendenti nel girone Est di Serie A2. Per la seconda settimana consecutiva Trieste perde riaprendo così i giochi per la vetta della classifica (che comporta poi solamente un miglior piazzamento nel tabellone playoff visto che sia la prima del girone Est sia quella dell’Ovest non sono direttamente promosse in A). Ad ottenere lo scalpo dei friulani questa volta sono stati i giocatori dell’Andrea Costa Imola impostisi sul parquet di casa per 77-74. Gran partita per Bell, autore di 20 punti con 3/5 da 2 e 4/6 da 3. Non bastano invece a Trieste i 16 di Bowers e i 15 a testa di Green e Fernandez. Ora a seguire a due soli punti Trieste c’è Montegranaro, di cui abbiamo già parlato, e Bologna. La Fortitudo ha avuto vita facile domenica in casa battendo 83-66 Ferrara. Dopo un primo quarto in equilibrio, con gli ospiti sul +4, nel secondo quarto Bologna, con un parziale di 35-15 ha chiuso virtualmente i conti. Tre i giocatori in doppia cifra: Almici con 20 punti, Fultz con 17, autore di 7 assist, e Cinciarini con 16. Si ferma alla soglia della doppia doppia per Ferrara invece Hall con 17 punti, 9 rimbalzi, 5 assist e +29 di valutazione. Quarta solitaria è ora Ravenna che asfalta Udine 82-59. Sugli scudi Rice con 25 punti, coadiuvato da Grant, 22 per lui, e dall’ex capitano dell’Assigeco Chiumenti che chiude con 19 punti in 22′ e un perfetto 8/8 da 2. Serata da dimenticare per Udine che trova solamente in Dykes e Veidemann una certa costanza al tiro, ma non basta. Ora i friulani si ritrovano quinti insieme a Mantova e Verona a quota 22. I lombardi si sbarazzano 80-74, grazie anche ad un ultimo quarto concluso con il parziale di 21-11, di Forlì. Ottima serata per Vencato che mette a segno 13 punti, cattura 5 rimbalzi e distribuisce 6 assist. La voce grossa negli Stings però la fanno Cucci, autore di 24 punti, e Moraschini, che ne mette a segno 20. Altra buona prestazione per Forlì di Naimy che chiude con 18 e 19 di valutazione. Più difficile del previsto invece la vittoria di Verona che batte solamente di 2 punti, 67-65, Bergamo grazie anche ai 21 di Greene IV. Solida partita per Poletti, altro ex Assigeco, che chiude con 9 punti e 9 rimbalzi. Pessima serata al tiro per Bergamo che chiude col 35% da 2 e 36% da 3 ma con un ottimo 81% ai liberi. In chiave playoff importantissima vittoria di Treviso in casa su Jesi per 74-72. Negli ospiti buon esordio di Fontecchio autore di 4 punti in 9′, mentre è disastrosa la serata di Hasbrouck che chiude con 6 punti e 2/13 da 3. Punti quasi equamente suddivisi invece in casa Treviso, con solo Musso che supera leggermente i 15 punti. Vittoria importante e che riapre i giochi per la salvezza per Roseto che batte 85-69 Orzinuovi. Grande prova negli Sharks per la coppia Ogide-Carlino che mette a referto rispettivamente 24 e 20 punti. Ma è tutta Roseto a tirare bene chiudendo con il 60% da 2. A Orzinuovi invece non bastano i 21 di Raffa e la prova da 14 punti e 9 rimbalzi di Sollazzo per cercare di risalire dalla terzultima posizione.

18esima giornata Serie A2 girone Est: Imola-Trieste 77-74; Ravenna-Udine 82-59; Roseto-Orzinuovi 85-69; Treviso-Jesi 74-72; Verona-Bergamo 67-65; Mantova-Forlì 80-74; Montegranaro-Piacenza 67-56; Bologna-Ferrara 83-66

Classifica: Trieste 28; Montegranaro e Bologna 26; Ravenna 24; Udine, Verona e Mantova 22; Treviso 20; Imola 18; Ferrara e Jesi 16; Piacenza e Forlì 14; Orzinuovi 8; Bergamo e Roseto 6

Join the Discussion

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi