SPARGI LA VOCE: Chi non rispetta l’ambiente e’ un MALEDUCATO.

Tutti i santi giorni mentre vengo a lavorare a piedi insieme al mio cane, non c’è un pezzo di strada dove non ci sia del degrado e tutto questo mi fa vomitare. Come può essere cosi incivile l’essere umano? Perchè l’uomo deve gettare rifiuti per terra? Perchè deve mettere la propria immondizia nei cestini pubblici?Da poche settimane ho un cane ed esco sempre con i sacchettini appositi per i suoi escrementi e raccolgo sempre. Mi domando: quando portate alla mattina fuori il vostro amico animale e fanno i bisogni, perchè non raccogliete? Vi piacerebbe che la gente venga a fare i propri bisogni sul vostro zerbino di casa? Ieri mi sono recato in un parchetto recintato apposito per i cani. Il cartello esposto sulla recintata dichiarava che gli escrementi devono essere raccolti per legge e sanzionabili. Che problema avete nel non raccogliere? La colpa è del proprietario del cane. L’animale è una vittima. L’uomo è l’incivile. Mi domando perchè protestare nei social e postare fotografie degli escrementi e poi nel reale fare finta di nulla. Talvolta piccoli gesti sono all’apparenza innocui, episodi minimi di inciviltà, di egoismo, di maleducazione. Se si tollerano certi gesti e certi comportamenti, se non ci si indigna e si protesta questi atti si moltiplicano, s’ingigantiscono.

I gesti quotidiani delle persone. I resti dello spuntino o della bevuta abbandonati per strada, le sigarette gettate dalla macchina, la carta della caramella che il bambino getta per terra, saltare la fila, non rispettare le strisce pedonali, sono solo alcuni comportamenti “minori” oramai sopportati da molti cittadini. Non saprei fare una proporzione tra chi “degrada” o chi viene “degradato”, ma la situazione sembra peggiorare ogni anno. Resta sconcertante la frustrazione muta di chi certi episodi incivili li subisce, vuoi perché si pensa che protestare sarà inutile e niente cambierà, vuoi perché è faticoso essere impopolari.

Qualcosa deve cambiare e il cambiamento dipende dalle norme, dai controlli sull’applicazione delle norme, dal senso civico e dalla collaborazione di tutti. Se insieme riusciamo a far sentire chi degrada uno stupido, un ingrato, uno sfigato, la prossima volta ci penserà molto meglio prima di far defecare il cane in strada, di lasciare in spiaggia la lattina di birra, di permettere a suo figlio di gettare la busta delle patatine per terra….

Dal punto di vista economico la condanna di un comportamento incivile da parte della comunità supporta (e induce) l’intervento sanzionatorio delle autorità (multe, chiamata di un vigile ad esempio). Se questa azione di condanna da parte della gente, e di intervento da parte dell’autorità, è tempestiva e riguarda un episodio circoscritto avrà successo. Se invece l’azione è tardiva, il numero delle trasgressioni sarà in seguito talmente alto che contenere questi episodi diventerà difficile, se non impossibile.

Far sentire la disapprovazione verso chi non ha senso civico è il primo passo, tutti si devono impegnare in tal senso. E’ necessario protestare quando il furbetto di turno cerca di saltare la fila al bar come al supermercato, quando qualcuno risponde “sì è vero ha gettato per terra la carta della caramella ma sa… è un bambino” e in tutte, proprio tutte, quelle occasioni in cui ci si imbatte in comportamenti incivili.

Ognuno troverà il suo modo per combattere, ciò che è importante è non desistere, non aver paura della reazione del maleducato, è lui che ha torto. Cercheremo di fornirvi un frasario contro gli incivili, per mettere in imbarazzo l’insensibile di turno, se avete frasi ad effetto da suggerire saremo lieti di pubblicarle.



arrow
css.php

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi